Chiamaci: 0861 78 72 66      Contattaci in Email      Area Riservata
               
it    en
PRENOTA SU QUESTO SITO
Arrivo:

Partenza:

Adulti:
Età 10-14:
Età 3-9:
Età 0-2:

4 MOTIVI PER CUI L'ABRUZZO È UNA REGIONE DA AMARE

4 REASONS WHY ABRUZZO IS A REGION TO LOVE

Nel 2018, Montepulciano d'Abruzzo ha celebrato mezzo secolo di riconoscimento DOC. L'amato stile di rosso del centro Italia ha consolidato a lungo il suo status di pietra miliare della viticoltura del paese. Per una buona ragione: la vinificazione qui affonda le sue radici in tempi antichi - una tradizione locale risalente all'impero romano.


Ma nonostante questa eredità, i bevitori di vino americani hanno molto da imparare sulla regione. In questo terreno accidentato e dinamico tra le cime scoscese dell'Appennino e le sponde ventilate dell'Adriatico, queste uve hanno molto da dire. Prendi un assaggio e ascolta.


IMPEGNO PER GUSTO E OSPITALITÀ


"Adoro che l'Abruzzo sia un outsider", dice Joe Campanale, enologo, sommelier e proprietario di Fausto, un famoso ristorante italiano a Brooklyn. "Quando provi uno dei vini ... ti rendi facilmente conto che è possibile creare vini distintivi e legati al territorio qui." Oltre ai rossi accessibili del leggendario Montepulciano, i vini includono tipicamente bianchi vivaci da uve come il Trebbiano e il Pecorino.


"Per lo più sto osservando un profilo aromatico di frutti rosso scuro, pepe nero e un po 'di terrosità", osserva Catherine Morel, capo sommelier di 71Above a Los Angeles. "Si abbinano bene con pasta e salsa rossa - gli spaghetti alla chitarra sono un piatto regionale - agnello e pizza. Allora, cosa c'è da non amare !? "È altrettanto entusiasta dell'associazione del Trebbiano d'Abruzzo con semplici piatti di pasta - gnocchi con un formaggio leggero o accanto a cozze al vapore.
Oltre ai rossi accessibili del leggendario Montepulciano, i vini includono tipicamente bianchi vivaci da uve come il Trebbiano e il Pecorino.


LA BELLEZZA DELLA CAMPAGNA


Il cuore della produzione risiede a Chieti, una provincia e una città con oltre 3.500 anni di storia visibile. Il suo centro storico (città vecchia) è costellato di torri gotiche e rovine medievali. È benedetto con i nativi la cui accanita dedizione nel preservare il passato è rivaleggiata solo dal loro impegno per l'ospitalità. "Trovo che la gente sia calda, accogliente ed entusiasta di condividere la generosità della propria terra", osserva Campanale. "Trovo anche incredibile che non si vedano più turisti in Abruzzo, considerando la sua bellezza e quanto è vicino a Roma (poco più di 2 ore in auto o in treno)."


Se non si può fare il trekking, una bottiglia di Montepulciano d'Abruzzo è, naturalmente, un'alternativa ragionevole ed economica. Neanche è difficile da trovare. Degli immensi 800.000 ettolitri prodotti annualmente - uno dei migliori DOC italiani in termini di volume - poco più del 10 percento di esso arriva negli Stati Uniti. All'interno di tutte queste bottiglie c'è una proprietà in attesa di essere stappata.


"Dato che trascorro molto tempo in Abruzzo, bere un vino della regione da parte degli Stati Uniti mi fa sempre pensare ai bei momenti che ho trascorso lì con i miei amici e quanto sia incredibilmente bello un posto come l'Abruzzo", osserva Campanale. È una valutazione difficile da discutere. L'ascesa dagli affascinanti insediamenti balneari è un paesaggio montuoso, in crescendo nel Gran Sasso. Il massiccio di 9.554 piedi segna il punto più alto della catena montuosa dell'Appennino e il fulcro drammatico di un parco nazionale di 778 miglia quadrate.


TOPOGRAFIA DINAMICA, VARIETA 'VIVACIOSE

Oltre a un panorama da cartolina, questa topografia dinamica distingue le uve coltivate molto più in basso. La maggior parte dei vigneti sono situati su colline, salendo a 2.000 piedi in elevazione, impiegando un sistema di tendini per aiutare a regolare la resa. L'aria calda trasporta dall'Adriatico entro la mattina, incoraggiando un forte oscillamento di temperatura diurna, permettendo alle note meravigliose di svilupparsi sulla pianta.


Oltre a un panorama da cartolina, questa topografia dinamica distingue le uve coltivate molto più in basso. La maggior parte dei vigneti sono situati su colline, salendo a 2.000 piedi in elevazione.


Sebbene la regione resti fedelmente fedele alle sue varietà di marchi, notevoli produttori stanno introducendo l'innovazione attraverso tecniche modernizzate. Morel descrive il processo di vinificazione naturale come "biodinamico, raccolto a mano, non raffinato / non filtrato, senza zolfo. Non è economico, con qualsiasi mezzo, ma così, ne vale la pena. "


Altri produttori si divertono a esplorare il potenziale del Pecorino. Il vitigno autoctono (da non confondere con il formaggio pecorino italiano con lo stesso nome) dà vita a vini ricchi di consistenza eppure leggeri nel corpo. Campanale si diverte ad abbinare gli antipasti a base di verdure come i sunchokes con nocciole o le carote di cimelio arrosto sotto il formaggio di capra.


IL FUTURO DELL'ABRUZZO

Orgoglioso del suo passato storico, l'Abruzzo sta comunque dimostrando una visione per il suo futuro. Nel 2010 ha istituito Cerasuolo d'Abruzzo, la prima designazione controllata italiana per un vino rosé. A partire dal 2018, tutti i vitigni della regione ora portano un sigillo di identificazione sulla bottiglia che assicura la qualità e certifica la statura del succo all'interno. L'area è anche il corteggiamento del turismo come mai prima d'ora. "Itinerari - L'Abruzzo tra vino e cultura" è una piattaforma online dove i potenziali visitatori possono personalizzare un viaggio specifico per le loro preferenze di viaggio.


Sia sulla strada, sia nel bicchiere, il vino qui è un tesoro da ammirare; un racconto invecchiato magnificamente nel tempo.

Fonte: vinepair.com

counter
PROMOZIONI e OFFERTE
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Rimarrai sempre aggiornato sulle nostre offerte
Hotel Villa Elena - Via Adriatica, 136 - 64018 Tortoreto Lido (Teramo) - Tel: 0861/787266 - P.IVA: 01882050675
© 2019 Diritti riservati - Condizioni utilizzo - Privacy - Note legali - Dati societari - Cookie Policy
Back to top